shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00 
View Cart Check Out

Rassegna stampa

Comunicati, notizie e match report

VI° EDITORIALE – Svegliatevi!

Esatto…proprio così….SVEGLIATEVI!!!!!!!!!!
E’ lo striscione che campeggia a caratteri cubitali nella tribuna Creberg a “Zingonia” durante la rifinitura pre Atalanta – Sassuolo.

Abbiamo letto, infatti, su molti quotidiani(????) italiani lo sdegno di alcuni giornalai per il gesto della tifoseria orobica di chiamare a rapporto la squadra per parlare prima di una importante nonché decisiva partita del campionato della dea.

Abbiamo letto che un tale, storico capotifoso bergamasco, avrebbe letteralmente umiliato tutta la squadra e allenatore davanti a circa 1500 tifosi (tra cui c’erano temibilissime donne con anziani e bambini): potere ultrà, gogna mediatica,scalmanati.

Beh signori,noi il video della “strigliata” lo abbiamo visto, e come al solito, abbiamo avuto modo di riflettere: è sicuramente vero che i toni erano accesi e alcune espressioni colorite,ma in tutta franchezza pensiamo che chiedere impegno,sudore e fatica alla propria squadra per non retrocedere non sia reato.

Pensiamo che esporre uno striscione con la scritta SVEGLIATEVI non sia per nulla scandaloso, anzi.

I supporters dell’Atalanta hanno semplicemente motivato e caricato la squadra che sta soffrendo, in modo da battersi tutti insieme per difendere la categoria. Vogliamo ricordare che questi teppisti sono gli stessi che anni addietro hanno preteso il giro di campo dei giocatori alla fine di un campionato dove la squadra di Bergamo retrocesse, per l’impegno comunque profuso durante la stagione;sono gli stessi che all’ultima di campionato a Siena molti anni fa non hanno lasciato la squadra retrocessa da sola, presentandosi in un numero pazzesco nonostante l’assoluta inutilità del match;e sono gli stessi che in estate organizzano la festa della dea a cui partecipano 60000 persone per passione e solidarietà.

Risultato?Atalanta Sassuolo 2-1….

Rubando“, infine, le parole del SIGNOR Xavier Iacovelli ” se tutto ciò vuol dire umiliare l’Atalanta…forse era il caso di cominciare prima”.
Che dire,ragazzi,SVEGLIATEVI davvero anche voi, perché di cavolate ne scrivono tante,e bisogna sempre riflettere su quello che i media ci danno in pasto….

Oggi ci verrebbe da chiedere ai giornalisti e a chi gestisce l’ordine pubblico cosa sarebbe successo se la finale di Coppa Italia (che si giocherà di nuovo a Roma) avesse avuto dopo la Juve come finalista il Napoli anzichè la Lazio: ci scappa un sorriso nell’immaginare cosa avrebbero potuto inventare…magari l’avrebbero vietata a tutti i tesserati residenti in Campania e Piemonte o forse anche peggio.

Pensano di risolvere le cose in questa maniera? Pensano che basti vietare ai non tesserati le partite oppure peggio ancora aprire lo stadio ai soli tifosi abbonati? Sono queste le loro soluzioni? Ma Maroni non aveva detto che chi aveva la tessera sarebbe andato ovunque?

Qualcosa non torna,ma si sa nel nostro Bel Paese, niente è fatto con un pò di cervello e buon senso: Casms e Osservatorio del Viminale non saranno d’accordo ma visti gli scarsi per non dire nulli risultati delle loro determinazioni pensiamo davvero che questi organi servano a ben poco.

Rimanendo in tema “Capitale” volevamo esprimere il nostro stupore nel vedere gli striscioni esposti nella Curva Sud di Roma nella partita contro il Napoli: ovviamente ci riferiamo a quelli “dedicati” alla mamma di Ciro Esposito.

Non ce la sentiamo di giudicare una curva,non ci sentiamo nessuno,ma permetteteci di dire che si è un pò esagerato;se proprio non volevano dissociarsi da De Santis in quanto comunque figlio di Roma, poteva bastare un solo messaggio dato che vogliamo ricordare che c’è una madre che ha perso il proprio figlio in una partita di calcio e questo basta per non attaccare o criticare nessuno.

Non vogliamo entrare nel merito,ma una caduta di stile per chi, ha fatto la storia ultras in Italia, c’è stata e di questo ce ne dispiace.

Intanto il nostro IDEALE è tornato a calcare i campetti della periferia per la Coppa di categoria e ovviamente i suoi Ultras sono tornati a “scaldare” quei gradoni per sostenere la squadra.

Con un roboante 0-3 sul campo del generoso Sammichele i ragazzi sono scesi in campo determinati a fare la partita e con lo spirito giusto hanno fatto esplodere la tribuna scoperta del “Pastore“.

Una vittoria che dà morale in vista dei 3 impegni casalinghi consecutivi che vedranno arrivare a Capocasale le temibili compagini di Modugno, Altamura e ovviamente lo stesso Sammichele per il ritorno.

I ragazzi sono sembrati decisi e la prestazione è piaciuta tanto ai sostenitori baresi che comunque chiedono alla squadra di rimanere umile e coi piedi per terra come è giusto che sia…Segnaliamo l’esposizione di uno striscione per il quinto anniversario dalla scomparsa di Carmine Rinaldi IL SIBERIANO, indimenticato ultras della Curva Sud di Salerno….a te,grande leggenda,il nostro più sentito ricordo….

 



Leave a Reply