shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00 
View Cart Check Out

Rassegna stampa

Comunicati, notizie e match report

Sannicandro – Ideale Bari: l’altra partita

Quello che ci apprestiamo a raccontare oggi è una storia vera, fatta di passione, tifo, aggregazione….valori che nel calcio moderno faticano a resistere e che noi cerchiamo di portare avanti con sacrificio e dedizione, ogni giorno della settimana. Ma cominciamo dall’inizio, dalla settimana scorsa, quando dopo la partita di Molfetta ci siamo guardati in faccia e abbiamo deciso di provare a fare qualcosa di impossibile, qualcosa di indimenticabile, che sarebbe rimasto in eterno nelle nostre menti e in quelle di chi apprezza il nostro progetto.

La classifica era piuttosto precaria, ma a noi non interessava più di tanto, tutto quello che volevamo era “essere in campo coi giocatori“, e fargli sentire che NOI eravamo nel rettangolo di gioco con loro a combattere e soffrire senza MAI mollare e senza MAI lasciarli soli, per soffiare forte, tutti insieme, in modo da scaraventare dentro la porta quella palla, con tutta la nostra rabbia!!!!!! E allora che si fa??? Semplice, che ci vuole!!!!!!!! Smuoviamo il mondo e facciamo crollare quel cazzo di settore!!!!!!!

Cominciamo a richiamare l’attenzione di chi in questi primi 3 anni ha avuto la capacità di carpire gli aspetti ULTRAS del nostro progetto provando a spiegare che sarà davvero una partita importante, e che quindi non possono assolutamente mancare. In settimana la situazione sembra andare davvero bene con le adesioni, e comincia a crescere un certo entusiasmo tra di noi…sembra che stavolta davvero stiamo avendo la fiducia di tutti per fare quel salto di qualità che potrebbe far spiccare il volo al nostro amato IDEALE… C’e da menzionare anche che una settimana fa siamo stati contattati da un gruppo di ragazzi tedeschi facenti parte della curva del Lokomotiv Leipzig, i quali sono cultori del calcio mondiale, e avendo sentito parlare di calcio popolare volevano sapere l’orario di inizio della partita per poter assistere e capire esattamente di cosa si tratta… Iniziamo a pensare che può essere davvero una giornata importante e che dobbiamo impegnarci ancora più di quanto potessimo pensare, per mostrare a tutti IL NOSTRO ESSERE.

La settimana corre veloce tra allenamenti e riunioni e dopo aver passato un paio di serate alcoliche in compagnia dei ragazzi teutonici, dopo aver mostrato a loro la nostra bellissima città, arriva finalmente Domenica… Se ripensiamo alle precedenti e fantastiche prestazioni di Corato nel 2013, di Terlizzi ed Acquaviva nel 2014 e di Trinitapoli nel 2015 sarà davvero difficile riuscire a fare di più, ma siamo ULTRAS e le cose impossibili non ci spaventano, anzi aumentano il fuoco che brucia nelle nostre vene (come recita una dei nostri cori preferiti) e ci spingono a superare ogni limiti immaginabile.

Appuntamento all’antistadio alle 14:00, con i soliti ritardatari, con la solita goliardia che contraddistingue le nostre domeniche e con l’applicazione forzata dell’ ormai celeberrimo “TEOREMA DI FRANK”, causa presenza massiccia di bevitori accaniti, ma vabbè….come al solito le birre non basteranno neanche stavolta…. Ci mettiamo in viaggio verso Sannicandro e arriviamo venti minuti prima dell’inizio del match con la nostra squadra già in campo a riscaldarsi, in una fredda domenica invernale, di un calcio che per molti non conta nulla ma che per noi è linfa di vita. Appendiamo le pezze alla retina del campo e ci posizioniamo dietro di esse, tutti compatti per cominciare a fare quello che ci riesce meglio cioè tifare per i nostri colori….intanto cominciano ad arrivare altri amici che ingrossano il già considerevole gruppo che attende il fischio di inizio…. i nostri occhi brillano dalla felicità quando ci rendiamo conto di essere davvero tanti e che oggi davvero può essere la nostra domenica di ordinaria follia.

La partita inizia: ci stringiamo ancora di più per cercare di essere più quadrati possibile e iniziamo a cantare in maniera decisa con il nostro bellissimo “ALE O IDEALE BARI” tra birre, torce e magliette che cominciano a volare per terra, nonostante il freddo polare.

I cori vengono tenuti dal gruppo per molti minuti e quelli a ripetere a volte sono veri e propri boati richiamando l’attenzione di curiosi e non…vengono proposti cori contro il calcio moderno e per la città, fino alla fine del primo tempo, che si conclude con un blocco di gente che canta a squarciagola, saltando insieme e remando nella stessa direzione, in un’orgia di spalti a dir poco incredibile. La ripresa comincia con l’accensione di altre torce, a ribadire la nostra presenza a qualcuno che guarda e ci controlla da lontano: ricominciamo a cantare forte ed a volte il settore sembra infuocarsi ed esplodere a tal punto che non ci rendiamo neanche noi conto di cosa stia realmente accadendo…Ci ricompattiamo di nuovo dietro le pezze dato che la sbornia spesso ci allontana da esse, ma riusciamo facilmente a rifare quadrato ricominciando a cantare ancora più forte di prima, con il nostro coro più bello, il LO LO LO IDEALE BARI, sul ritmo di Just Can’t Get Enough dei Depeche Mode.

Ci teniamo a ribadire il nostro essere ultras con cori dedicati al movimento, mentre alla fine ci lasciamo andare a qualche coro goliardico come di routine…. Il match arriva alla fine e come di consueto ci intratteniamo un pò nel settore per chiacchierare oltre il novantesimo.

Ci teniamo a ringraziare i giocatori avversari che sono venuti a fine partita ad applaudirci per l’apporto dato e per aver dato un po’ di colore ad una domenica che senza di noi sarebbe rimasta grigia e cupa. Ci avviamo verso le macchine insieme ai ragazzi di Lipsia, che hanno tifato tutta la partita con noi, supportandoci ad oltranza : a loro va un sentito ringraziamento, sia per la presenza che per i complimenti che ci hanno fatto, dato che non sapevamo realmente cosa potesse nascere da questo incontro ma sicuramente eravamo sicuri che sarebbero rimasti impressionati positivamente del nostro progetto di CALCIO POPOLARE.

Tra una parola in inglese, una in barese e qualcuna in lingua non riconosciuta dall’UNESCO, siamo riusciti ad intenderci benissimo con loro, facendogli capire come noi intendiamo LA PARTITA. Ultimi cori in strada prima di andar via, e una classica foto di rito coi ragazzi per ricordare questa bellissima giornata.

Quando è nato questo progetto non pensavamo assolutamente che oggi avremmo parlato di qualcosa di simile, perchè se ripensiamo all’ inizio, a partite dove eravamo 10 persone, oggi sembra l’apoteosi…ma non dobbiamo cadere nell’errore di pensare che questo è il massimo, o il punto di approdo…oggi siamo tutti orgogliosi di noi stessi e di quello che siamo riusciti a creare ma permettete di godercela, perché abbiamo fatto un sacco di sacrifici e un po’ ce lo meritiamo…. quasi dimenticavamo…. Real Sannicandro batte Ideale Bari Calcio 1 a 0, grazie ad un gol arrivato su calcio di punizione a fine primo tempo. Ringraziamo ovviamente anche tutti i presenti, gli amici, gli amici di amici e siamo sicuri che da oggi quando sentiranno parlare di IDEALE BARI CALCIO sapranno spiegare a tutti di cosa si tratta.

DI SEGUITO UNA FOTO DI GRUPPO CON I RAGAZZI DI LIPSIA DEI BLUE SIDE :

10988951_10200293219648997_9060309409440030716_o
1247066

Leave a Reply